Si diventa ciechi a forza di toccarsi?

Di leggende metropolitane sul sesso se ne sentono ogni giorno a bizzeffe, ma la più classica ed immortale di tutti è quella che vorrebbe far intendere che il praticare troppo l’autoerotismo, porterebbe alla cecità. Naturalmente non vi è un collegamento diretto che possa far pensare ad un qualche fondamento di verità per questa teoria fin troppo abusata, ma è interessante notare come un caso accaduto qualche settimana fa potrebbe fornire il primo reale chiarimento per questo “pensiero”.

Premettiamo che masturbarsi non fa diventare ciechi, quindi cari lettori state tranquilli e continuate a divertirvi, però è bene tenere a mente quello che è successo a questo ragazzo di 29 anni. Il giovane si è svegliato una mattina con uno scotoma (una parziale cecità all’occhio sinistro), recatosi al pronto soccorso ha riferito ai medici che la sera prima, durante un rapporto sessuale molto intenso, ha praticato quella che in gergo viene chiama “Manovra di Valsava” (quella che facciamo per stappare le orecchie quando saliamo ad alta quota in montagna per intenderci).

Che sia stata volontaria o meno, fatto sta che suddetto evento durante il rapporto sessuale ha provocato un aumento della pressione sanguigna nei vasi della retina, causando la conseguente cecità. Per fortuna del giovane la guarigione è avvenuta dopo pochi giorni in totale autonomia, ma è bene ricordare questo evento per le vostre avventure future.

Che il mito della masturbazione che fa diventare ciechi sia partito da un’ esperienza simile vissuta da qualcuno in un lontano passato? Chissà….per ora possiamo solo dirvi di non preoccuparvi, ricordate solo di fare attenzione a non praticare accidentalmente la manovra di Valsava durante l’amplesso!