Sacerdote ingravida le fedeli: colpa dello “Spirito Santo”

spirito santo

La religione Cattolica ci insegna che la Vergine Maria ha ricevuto la benedizione di un figlio grazie allo Spirito Santo che l’ha resa gravida senza alcun rapporto di tipo fisico. Un sacerdote protestante americano, forse, ha preso questo dogma religioso un po’ troppo seriamente decidendo di vestire lui stesso i panni del sopra citato Spirito Santo per “diffondere” il messaggio creazionista alle sue fedeli.

La moglie, stanca ed imbarazzata per le continue “sedute religiose” del marito, già espulso dalla Chiesa Cattolica per la sua condotta poco consona al suo ruolo, ha deciso di abbandonarlo e denunciare tutto alla polizia. Il prete si è difeso strenuamente giustificando le proprie azioni come guidate dallo Spirito Santo che gli diceva di mettere incinte le sue parrocchiane e a volte anche le loro figlie, alcune delle quali addirittura minorenni.

Secondo i vaneggi dell’uomo non sarebbe avvenuto alcuno stupro poiché sia le vittime degli abusi che i loro mariti erano perfettamente consenzienti e d’accordo allo svolgimento del “rituale”. Va sottolineato inoltre che il pastore, dopo l’espulsione dalla Chiesa, aveva deciso di fondare un proprio movimento religioso che aveva attirato molti fedeli.

Se davvero alcune delle vittime fossero state consenzienti ci viene da domandarci quanto siano facilmente influenzabili le persone fortemente credenti che, anche di fronte a proposte palesemente dettate dalla perversione, accettano senza remore. Il nostro consiglio è dunque quello di stare sempre molto attenti a chi ascoltiamo, senza dimenticarci i nostri principi.

Quel che è certo è che se Dio volesse diffondere lo Spirito Santo, non avrebbe certo bisogno di farlo tramite un sacerdote perverso, come ci insegna la Bibbia.